Gruppi di tematiche

Manifestiamo anche in redazione!

Il comunicato stampa con l'adesione di Giornalisti contro il razzismo alla manifestazione antirazzista del 17 ottobre 2009
16 ottobre 2009

comunicato stampa

"GIORNALISTI CONTRO IL RAZZISMO": MANIFESTIAMO ANCHE IN REDAZIONE!

Il gruppo "Giornalisti Contro Il Razzismo" aderisce alla manifestazione antirazzista del 17 ottobre per ricordare agli operatori dell'informazione le responsabilità dei media nel gestire il clima di tensione, intolleranza e anticultura che si respira in Italia.

La nostra partecipazione a questa iniziativa è un invito rivolto ai colleghi. Possiamo agire per promuovere la cultura e la civiltà nel nostro paese, scongiurando il rischio di un innalzamento del livello di scontro sociale anche con una scelta accurata delle parole da usare.

Rinnoviamo il nostro impegno e l'invito ai colleghi a bandire dal vocabolario giornalistico parole come clandestino, vu cumprà, extracomunitario, nomadi, zingari - come proposto dalla nostra campagna lanciata nel corso del 2008 - perché sappiamo che esistono alternative più corrette a questi termini e che un linguaggio appropriato, quindi rispettoso di tutti, sia la premessa necessaria per fare buona informazione.

A tale scopo abbiamo realizzato un vademecum liberamente scaricabile sul nostro sito web  www.giornalismi.info/gcr, per aiutare chi ha il difficile compito di raccontare le migrazioni, la vita degli stranieri e la condizione delle minoranze in questa delicata fase della nostra storia.

In questo sforzo non siamo da soli: la nostra campagna "Mettiamo al Bando la parola Clandestino" è stata sostenuta e adottata fra gli altri dalle agenzie di stampa "Redattore Sociale" e "Dire", recepita dall'Ordine
dei Giornalisti dell'Emilia Romagna e messa in pratica da tante colleghe e colleghi che hanno deciso di dare al proprio linguaggio una forza nuova che nasce dall'uso di parole più appropriate e di un vocabolario più ricco.

Molti di loro saranno assieme a noi il 17 ottobre per dire che oggi più che mai le parole sono pietre, e possono essere utilizzate per costruire oppure per ferire. Noi abbiamo già scelto da che parte stare.

Giornalisti contro il razzismo, 15 ottobre 2009

Lorenzo Guadagnucci (3803906573)
Carlo Gubitosa (02303123619)
Beatrice Montini (3391618039)
Zenone Sovilla (3479305530)

 

 

Powered by PhPeace 2.5.8